Come è possibile che, con Natale alle porte, in casa ci siano ancora le zanzare pronte ad attaccarci e a prendersi gioco di noi? La nostra casa è di sicuro accogliente J forse troppo! Se gli ambienti di casa hanno una temperatura che non va al di sotto dei 22°C anche in pieno inverno, le zanzare sceglieranno non solo di vivere in casa nostra, ma anche di riprodursi qui.

Ogni tipologia di zanzara ha un diverso ciclo vitale, a seconda della specie. Ad esempio, le zanzare tigre non sopravvivono all’inverno, ma depongono le uova che poi si schiudono in primavera. Altre specie, come la Culex Pipiens, la più comune specie in Italia, o la Anopheles, rallentano solo le loro funzioni vitali entrando nello stato di diapausa come adulti.

Nella condizione di diapausa le zanzare sono inattive, non pungono né l’uomo né gli animali e non hanno bisogno di sangue perché è come se fossero in “letargo”.

Nelle nostre case, se la temperatura supera i 22°C, le zanzare continuano a vivere, e non cadono in diapausa.

Un altro fattore che ha in qualche modo influenzato e modificato il ciclo vitale delle zanzare è il cambiamento climatico con il successivo aumento delle temperature medie.