Hai aperto la dispensa e con disgusto hai trovato delle farfalline svolazzanti che hanno riempito la cucina? Devi correre subito ai ripari perché purtroppo è già in atto un’invasione da tarme del cibo.

 

Le tarme del cibo, comunemente chiamate farfalline del cibo o tignole della farina, sono simili a piccole falene con ali di un colore argento bruno e amano vivere in ambienti caldi e con poca luce.

 

Se tra gli scaffali o tra le confezioni di farina e pasta scorgiamo delle piccole ragnatele, le uova sono state deposte e si sono anche trasformate in larve… ben presto la tua cucina sarà invasa dalle farfalline.

Puoi ancora correre ai ripari, ecco cosa fare:

 

PERLUSTRAZIONE:

Ripulisci in modo certosino la dispensa.

Per pulirla a fondo è necessario che sia completamente vuota. Togli tutti gli alimenti e controlla uno per volta che non ci siano farfalline o piccole ragnatele. I coperchi e le pieghe delle confezioni sono i posti dove questi sgradevoli insetti possono con facilità deporre le loro uova. Se trovi confezioni integre di farina o pasta, conservale in frigorifero per qualche giorno così da eliminare eventuali parassiti.

 

PULIZIA:

Detergi le pareti della dispensa e della cucina, pulisci accuratamente ogni angolo con un’aspirapolvere all’interno degli scaffali e sotto le mensole. Assicurati di pulire le cerniere e gli stipiti delle porte, perché sono i nascondigli preferiti dalle larve. Passa l’aspirapolvere dappertutto, anche sulle superfici che pensi siano pulite e non intaccate dai parassiti.

Lava tutti i contenitori che hai in cucina, sia quelli in plastica che quelli in vetro, in maniera accurata.

Una volta pulito per bene tutto, puoi spruzzare direttamente sulle superfici un prodotto insetticida senza gas propellenti, antimacchia e inodore che ti aiuterà a non far tornare questi sgradevoli insetti nella tua cucina.

 

COME CONSERVARE I CIBI:

Dopo aver pulito, igienizzato e spruzzato un insetticida utilizzabile in cucina puoi riporre nella credenza tutti gli alimenti.